Wedding

Metti una sera…

Metti una sera d’estate, una location strepitosa, un filo d’aria tra i capelli, i curatissimi prati verdi, una band d’eccezione, chef pronti a stupire, una magnolia profumatissima, lo specchio della piscina, un paio di scarpe nuove, decine di candele…

Metti una ragazza bellissima, l’occhio attento di una fotografa sensibile, un grande sorriso, uno sposo felice, milioni di bollicine, prendi-taglia-sposta, i nastri, i fiori, l’acqua fresca, il sole morbido sul viso di tutti quei tanti Wow!
Metti una sera d’estate, senza zanzare, senza quel caldo soffocante, senza ansie e senza fretta, senza vento, senza pioggia, senza pianti, senza tempo.b
Metti una sera d’estate con il cielo bianco e poi lilla, come la lavanda profumata e chiacchierano e ridono e mangiano e cantano e mi fermo ad annusarla quella lavanda che sa di buono come le strette di mano, l’abbraccio forte di Valentina e grazie e l’ombra dei tigli, la fiammata del Martini, il rosa del Franciacorta, il verde dei pistacchi, il rosso del tonno crudo, la composta di zucchine, il paiolo di rame, i mattoni di una casa che raccontano anni di emozioni, storie…e tranqi funky e le scarpe sotto al tavolo e i piedi nudi sulle pietre e tuo marito che ti prende in braccio quando la musica è sfumata, le luci sono spente, le macchine lontane. Metti una sera così e così vi porterò con me. Grazie, per avermi creduto sempre, ad ogni va bene-tranquilli-ci penso io, grazie per avermi detto sei tu che sai cosa voglio, grazie perchè vi siete fidati, non avete avuto un dubbio mai e mi avete permesso di tessere la trama di un sogno, UNA sera.


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo sia cookies tecnici sia cookies di parti terze. Può conoscere i dettagli consultando la nostra informativa della privacy policy.
Premendo OK prosegui nella navigazione accettando l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.